Rassegna Stampa

Entro il 2019 la fibra raggiungerà tutte le scuole del Trentino

19 LUG '17
Rassegna Stampa

Fonte: © L'ADIGE del 19 luglio 2017

Un bando unico per l'intero territorio.

«La fibra ottica è una priorità per essere competitivi e per dare servizi sempre più efficienti a cittadini e imprese». Lo ha detto il presidente del Consiglio delle autonomie locali (Cal), Paride Gianmoena, nell'incontro di aggiornamento tenuto dall'assessore alle infrastrutture della Provincia di Trento, Mauro Gilmozzi, assieme all'amministratore delegato di Trentino Network, Alessandro Zorer.
«La diffusione della banda larga - ha aggiunto Gianmoena - è determinante per lo sviluppo dell'economia del nostro territorio. Con la rete ultraveloce si beneficerà di servizi IT innovativi. Ma, in attesa del concessionario, è importante confrontarsi con Trentino Network su ogni aspetto infrastrutturale. Bisogna evitare che vegano penalizzate zone di territorio sfavorite dalla lontananza della rete».

L'assessore Gilmozzi ha fatto il punto della situazione sottolineando la necessità di ragionare come ambito unico anche sul progetto «Banda ultralarga». «Il bando della Provincia - ha detto - è un bando unico di solidarietà per evitare diseguaglianze tra i territori. Il Trentino attualmente è diviso tra zone bianche e zone nere. Quelle nere (Trento, Rovereto, Pergine, Riva ed Arco) sono le più appetibili dai concessionari perchè vedono concentrarsi cittadini e imprese sull' ordine del 60%, ma per noi tutto il Trentino deve essere servito in egual misura».

Zorer ha aggiunto che oggi sono 83 le scuole connesse e altre 41 lo saranno entro fine anno, ma si punta al completamento di tutte le scuole entro il 2019 con la fibra che arriverà anche nelle altre 208 scuole di 134 comuni.