Rassegna Stampa

La banda ultralarga in Giudicarie: a che punto è. Il 18 maggio serata informativa in Comunità

16 MAG '17
Rassegna Stampa

Fonte: GIUDICARIE.COM articolo del 16 maggio 2017

A che punto è la copertura internet in banda ultralarga delle Giudicarie? Se ne parlerà giovedì 18 maggio alle 20.30 presso la sala assemblee della comunità di Valle a Tione, nel corso dell'incontro "Lo sviluppo della rete nella Comunità delle Giudicarie", organizzato dalla Comunità, con il patrocinio della Pat e di Trentino Network.

Attraverso questa serata verranno presentate le evoluzioni dello stato della rete internet ad alte prestazioni in Giudicarie, i prossimi interventi ed i progetti finanziati. Gli obiettivi infrastrutturali relativi alla banda ultralarga dettati dall'Agenda Digitale europea prevedono per il 2020 la copertura del 100% delle utenze ad almeno 30 Mbps (Megabit per secondo) e per il 50% delle utenze dei servizi attivi ad almeno 100 Mbps.

L'attuazione degli obiettivi europei in Trentino ha visto il superamento del digital-divide di prima generazione con il 100% della popolazione avente una disponibilità di banda di almeno 2 Mbps già a partire dal 2008 (tramite la rete radio WiNet) ed il superamento, dal primo gennaio 2014, del digital-divide di seconda generazione ottenuto mediante incentivo pubblico (progetto ADSL2+), con lo sviluppo di una rete in grado di fornire servizi con una velocità fino a 20 Mbps. Il piano complessivo della Provincia vede inoltre oggi il territorio provinciale dotato di una dorsale in fibra ottica pubblica proprietaria di oltre 1.100 Km alla quale si riportano i collegamenti delle sedi della pubblica amministrazione e che già consente la connessione diretta in banda ultralarga di circa un terzo degli enti pubblici trentini e la connessione in fibra ottica in modalità FTTH (Fiber To The Home) di 6 aree industriali, in grado di fornire servizi in banda ultralarga (almeno 100 Megabite al secondo) a oltre 2.000 imprese locali.

Recentemente si è occupato della banda larga il consigliere provinciale giudicariese Mario Tonina, il quale, nel corso di un'interrogazione in Consiglio, ha chiesto alla Giunta provinciale quale sia lo stato del progetto di diffusione della banda ultralarga da parte di Trentino Network srl, la società individuata dalla Pat per la realizzazione della rete di comunicazione elettronica, in particolare nelle valli più periferiche come le Giudicarie. Tonina ha sottolineato in particolare, la necessità di proseguire in tempi brevi all'infrastrutturazione del territorio e che, "..nella direzione di un processo progressivo di fusione dei Comuni e che dal 2016 pone, comunque, l'obbligo ai comuni più piccoli di gestire i servizi in modo associato, il completamento del progetto di infrastrutturazione in banda ultralarga del Trentino è indilazionabile". La serata di giovedì 18 maggio riprenderà dunque queste tematiche, facendo il punto sulla diffusione della banda ultralarga nel territorio giudicariese.